Brickskin

workshop design to make

19 / 21 aprile 2013
Campus Universitario di Feltre
Master Processi Costruttivi Sostenibili
Paolo Cascone / COdesignLab

Con il supporto di
Wienerberger SpA
Responsabile scientifico
Paolo Cascone / COdesignLab
A cura di
Valentina Temporin / Coordinamento Master PCS

Al workshop, gratuito per gli studenti del Master, hanno partecipato anche tre ospiti selezionati dagli organizzatori attraverso un contest rivolto a studenti e neolaureati di tutta Italia.
Ecco i nomi dei vincitori:
MARIA PAOLA REPELLINO / MATTEO AMELA / ELISA TANGHERONI

> Cosa
Il workshop è frutto della collaborazione tra Paolo Cascone / COdesignLab e IUAV Master PCS. Tale iniziativa, inserita nel programma di ricerca applicata “Ecologic Habitat” diretto da Paolo Cascone, esplora un approccio parametrico alla progettazione di involucri architettonici performativi combinando high-tech design e low-tech construction.
Attraverso un approccio morfogenetico brickskin – design to make workshop – ha utilizzato il mattone come componente generativo per involucri architettonici performativi.
L’obiettivo che il team si era posto era sviluppare le diverse fasi di un processo progettuale dal concept design parametrico che regola il rapporto tra geometria, forma e performance alla capacità di analizzare le prestazioni ambientali, fino a testare le tecniche di assemblaggio attraverso la realizzazione di un prototipo fisico di un modulo di skin performativa.
I prototipi realizzati possono essere visti a loro volta come unità base replicabile per la costruzione di un involucro architettonico.

Il workshop è stato un’importante occasione di confronto tra l’approccio parametrico del team di Paolo Cascone, con l’utilizzo dei sofware Rhinoceros e Grasshopper, e la metodologia utilizzata all’interno del Master Processi Costruttivi Sostenibili.

> Giorno 1
Nella prima parte del workshop sono stati dati gli strumenti base per l’utilizzo dei software parametrici. Sono state inoltre fornite da parte di COdesignLab delle indicazioni tecniche, per approcciarsi al progetto in modo coerente. Al termine del primo giorno i tre differenti team di progetto hanno presentato le proprie idee di pannello pronte per la messa in opera del prototipo reale.

Ciascun team di studenti ha infatti proposto un prototipo sperimentando differenti logiche di assemblaggio sulla base di opportuni criteri performativi in grado di regolare il rapporto tra geometria, forma e prestazioni (luce, aria, comfort interno …) del sistema strutturale proposto. Ognuno dei progetti proposti è in realtà una famiglia di possibili pannelli, volti a definire un pattern di soluzioni per il rivestimento di facciate.

> Giorno 2
Grazie all’ausilio del team COdesignLab, i team hanno definito l’esatta configurazione del prototipo sviluppato nella prima parte, per realizzarlo attraverso un’esperienza di auto-costruzione. Durante la seconda parte del workshop i team si sono quindi suddivisi i compiti: da un lato la realizzazione del prototipo fisico scala 1:1 teso ad un’eventuale sviluppo industriale, dall’altro l’ottimizzazione del modello digitale, modificato mano a mano che i modelli venivano costruiti.

Ciascun prototipo scala 1:1 potrà essere poi abbinato ad un elemento strutturale in muratura portante, per la definizione di una parete ventilata laterizio/laterizio.

> Giorno 3
Il terzo giorno, mentre nello spazio allestito per il cantiere si terminavano i prototipi, parte dei team era impegnata a contestualizzare il progetto del proprio pattern di pannelli su un progetto-tipo, simulando le prestazioni ottenute attraverso i software di simulazione appresi al master.
Al termine del workshop sono stati quindi presentati i progetti, partendo dal dettaglio del singolo componente, fino all’esempio di facciata continua applicato ad un manufatto.
Gli studenti hanno alternato momenti di progettazione in aula, sotto la guida del Docente e con il supporto di tutor didattici, a momenti di costruzione reale dei prototipi utilizzando i materiali in laterizio messi a disposizione da Wienerberger SpA.

Per saperne di più e vedere le foto della costruzione vai a “Diario di Cantiere”

> Come

Sono stati utilizzati i seguenti software:
- Rhino/Grasshopper / Modellazione parametrica
- Ecotect / Simulazioni sole – irraggiamento
- Virtual Environment / Simulazioni ventilazione – aria interna

> Team
Docente
Paolo Cascone
Tutor
COdesignLab staff
per il Master: Tiziano Dalla Mora / Stefania Prando
Referenti Master
Fabio Peron / Responsabile scientifico del Master PCS per Iuav
Enrico Di Munno / Coordinatore scientifico del Master PCS
Coordinamento
Valentina Temporin / Coordinatrice didattica del Master PCS
Fornitura Materiali
Wienerberger SpA
Setgar Costruzioni

>Processi Costruttivi Sostenibili

E’ un master universitario annuale di secondo livello.
E‘ promosso dall’Università Iuav di Venezia e Confindustria Belluno Dolomiti in collaborazione con la Fondazione per l’Università e l’Alta Cultura in Provincia di Belluno con l’intento di accorciare le distanze tra centri formativi istituzionali e mondo dell’industria e della produzione edilizia, con lo scopo di abbinare tecnologie avanzate e know-how eccellenti di aziende e imprese a figure qualificate di coordinamento in grado di gestire strategie di innovazione, soprattutto sul fronte dei processi sostenibili.
Il corso propone una innovativa esperienza di Progettazione architettonica parametrica ambientale, che su base BIM tridimensionale, integra modellazione energetica e procedure di valutazione LEED, dal concept al computo metrico estimativo.

> Paolo Cascone / COdesignLab
Fondato da Paolo Cascone a Parigi, COdesignLab è un laboratorio di ricerca e progettazione con una solida esperienza sul fronte dell’architettura performativa, progettazione eco-sostenibile e auto-costruzione avanzata. Quest’approccio, basato su un processo di progettazione morfogenetico, si articola attraverso il rapporto di causa-effetto tra forma e prestazioni ambientali. COdesignLab sviluppa progetti di ecologia urbana a diverse scale, da quella territoriale a quella architettonica fino ai prodotti di design.

> Wienerberger SpA
Nata nel 1819 a Vienna, Wienerberger si pone anche in Italia ai vertici del Mercato del laterizio, concentrandosi nello sviluppo di sistemi innovativi per la progettazione di edifici energeticamente efficienti.
Wienerberger offre una vasta gamma di soluzioni per l’involucro, dove la tradizione del laterizio si sposa con la tecnologia e l’innovazione per creare una gamma in costante evoluzione che sappia assecondare le esigenze di un Mercato sempre più attento al risparmio energetico e alla sostenibilità ambientale.

> Setgar Costruzioni Srl
Impresa di costruzioni di Ariè (BL), specializzata nella costruzione e ristrutturazione di edifici civili ed industriali e nel restauro di edifici sottoposti a tutela.